fare impresa

Un viaggio nel futuro tornando al passato!

A distanza di anni riscopriamo un articolo più che mai attuale. 

Un articolo che ci porta a riflettere su come il sistema osannato e promosso per decenni abbia portato non solo a una distruzione dell’economia,  ma anche sicuramente a un annullamento di valori etici, di evoluzioni personali, di esaltazione dell’ingegno e della creatività. La frase di Adriano Olivetti 

“C'è una crisi di civiltà, c'è una crisi sociale, c'è una crisi politica. L'ingranaggio della società che è stato rotto nell'agosto 1914 non ha mai più funzionato, e in dietro non si torna. Come possiamo contribuire a costruire quel mondo migliore che anni terribili di desolazione, di tormenti, di disastri, di distruzione, di massacri, chiedono all'intelletto e al cuore di tutti? 

Adriano Olivetti”

pare ricordarci che la

storia si ripete e si ripeterà in eterno se si continuerà a considerare la crisi semplicemente un fatto economico.

La storia di Adriano Olivetti, il suo credo, la sua filosofia, sono valori da riabilitare, applicare e consolidare.

Come fare? Sicuramente evitando situazioni di violenza o destabilizzazione, perché se non cambiano i valori, cambierà solo il nome di chi decide per noi. Una strada potrebbe esserci, ed è proprio quella tracciata dal grande Olivetti, di attivare una società di condivisione, partecipazione, solidarietà e cultura.

 

Non ci ispiriamo solo ad Adriano Olivetti, esiste un altro genio dimenticato che è Nikola Tesla


"Mi chiamarono pazzo nel 1896 quando annunciai la scoperta di raggi cosmici. Ripetutamente si presero gioco di me e poi, anni dopo, hanno visto che avevo ragione. Ora presumo che la storia si ripeterà quando affermo che ho scoperto una fonte di energia finora sconosciuta, un'energia senza limiti, che può essere incanalata.

Nikola Tesla”

Nikola Tesla progettava pensando alla libertà  e al benessere degli esseri umani.

Strada impegnativa e difficile. Però quella facile l’abbiamo già percorsa e sicuramente non ci ha portato né alla serenità, né alla stabilità.

Noi siamo qui, aspettiamo i sognatori, i delusi, gli sconfitti, quelli che vogliono ripartire con l’idea di una società vivibile, con valori, partecipazione e solidarietà.

Se volete potete parlarci dei vostri desideri, delle vostre delusioni, speranze e di quel che vorreste vivere in una società se non ideale, almeno accettabile.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerco Corso di Formazione

Abbiamo 9 visitatori e nessun utente online

Contattaci

Confederazione Nazionale d'Impresa AGIRE C.F. 97786860011 - Copyright © 2014 Agire 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Cookies policy